Allergia Gatti


Timofei
Timofei

In questo articolo parleremo dell’allergia ai gatti, cosa è, e da cosa è dovuta, parleremo dei vari sintomi e della gravita’ della stessa. Diciamo da subito che le cause che portano all’allergia al gatto ancora non è stata del tutto chiarita. In Italia si stima che ci siano circa 7 milioni di Gatti, una quantita’ enorme, motivo per la quale negli ultimi anni specialmente ci è stato un incremento del fatturato del mondo Pet.

Dobbiamo iniziare a dire che da alcune ricerche fatte una buona percentauale della popolazione, circa il 25% ha una allergia al pelo del gatto, le stesse persone inoltre hanno allergie anche ad altre sostanze tipo polvere, acari, graminace, ecc .

Parlando di allergia al gatto dobbiamo precisare pero’ che le persone allergiche , per lo meno, molte di esse, non vogliono rinunciare a d adottare una gatto siberiano o meglio non vogliono rinunciare ai gattini siberiani.

E allora come si fa?

 Purtroppo il vaccino ancora in fase sperimentale non permette a nessuno di risolvere il problema, come facciamo a prendere un gatto se siamo allergici?

Pensare di guarire da un’allergia agli animali è purtroppo un obiettivo poco perseguibile (mediante immunoterapia, ma con la consapevolezza che, sebbene si riesca quasi sempre ad ottenere une efficace controllo dei sintomi, non sempre si tratta di una soluzione assoluta), ma è senza dubbio possibile per quasi tutti i soggetti allergici riuscire a convivere con la condizione, quasi sempre senza la necessità di separarsi dal proprio Gatto

L’unica soluzione è adottare un gatto siberiano l’unico gatto ipoallergico, si l’unico gatto in circolazione che risolve il problema dell’allergia.

Molte persone pensano che il gatto siberiano sia un gatto anallergico ma purtroppo anche questo gatto anche se in minima parte produce la responsabile dell’allergia, e cioè la proteina felD1, ed è per questo motivo che il gatto siberiano è un gatto Ipoallergico e non anallergico.

La Fel D1 è quindi la responsabile dell’allergia e viene prodotta dalle ghiandole salivari del gatto siberiano e dai gatti in generale, questa proteina si deposita sul pelo del gatto poiche’ loro, il gatto, si lecca il pelo spesso durante il giorno che poi entra a contatto con le persone perche’ vengono accarezzati o semplicemente perche’ il pelo inizia a volare nella o nelle stanze.

La persona cosi a contatto con la proteina inizia a produrre Istamina per combattere questo allergene del gatto e cosi iniziano delle reazioni del sistema immunitario. Riniti, bruciore e arrossamento agli occhi, scolo nasale, starnuti, asma fino allo shock anafilattico, sono effetti conseguenti alla reazione del nostro corpo, è un sistema di difesa che si innesca, alcuni hanno anche reazioni cutanee solo al contatto con i gatti, incredibile.

Alcune di queste persone possono avere reazioni molto gravi come problemi respiratori come respiro corto  ed asma, prima arrivano queste reazioni al contatto con i gatti e maggiore è l’allergia alla proteina, se una persona è veramente allergica bastano 10 minuti per iniziare a vedere le reazioni allergiche.

Anche il gatto siberiano puo’ non essere sufficiente per eliminare il problema dell’allergia in quanto alcune persone hanno una forte reazione al pelo del gatto.

Noi consigliamo prima di tutto di effettuare un test allergologico e prima di passare in Allevamento.

Ci sono due tipi di test principalmente:

 

-Test Prick

 

-Test intradermico

 

Il Prick test non è altro che una puntura superficiale sul braccio che dopo qualche minuto evidenzia o no la positivita’ alla Fel D1,mentre il test intradermico inietta sotto pelle l’allergene e si vede la reazione.

Possono essere fatti anche gli esami del sangue per vedere se una persona è allergica, controllando se l’organismo ha prodotto anticorpi per specifici allergeni, questi naturalmente vengono fatti in ambulatorio.

In Svizzera hanno prodotto anche un vaccino da somministrare al gatto cosi da neutralizzare gli allergeni responsabili dell’allergia al gatto. 

Molte persone nella scelta del cucciolo di gatto siberiano scelgono la femmina in quanto da quel che si legge la femmina produce meno FelD1 ma, dalla nostra esperienza tra maschio e femmina la reazione allergica è uguale e tutte le persone che hanno adottato un maschio e allergici, non hanno avuto problemi. Quello che consigliamo è di scegliere il sesso del gatto che vi piace e non in base all’allergia.

Quello che noi facciamo invece è una seduta a contatto con i nostri gatti e vedere la reazione della persona alla proteina, il 90% delle persone risultano idonee all’adozione e solo una piccola percentuale è gravemente allergica. Il test che facciamo dura 30 minuti e in questo lasso di tempo vediamo la gravita’ dell’allergia, se ci fosse. 

Molte persone che fanno il test non sono o non hanno reazioni allergiche e  una percentuale bassa ha reazione. Chi ha allergia al pelo del gatto deve avere reazione allergica.

Molte persone nel tempo hanno indicato che dopo l’adozione hanno avuto reazione allergica ma dopo 15/20 gg è scomparsa, il fisico si adegua alla situazione e l’allergia scompare.

Ma cosa fare se all’inizio abbiamo reazione allergica nella nostra casa ed insieme al gatto siberiano?

Possiamo lasciare il gatto nel resto della casa e non farlo entrare nella nostra camera da letto, evitare di accarezzarlo continuamente e dopo averlo accarezzato lavarsi le mani. Possiamo spazzolare i divani e il tiragraffi spesso e spazzolare o fare spazzolare il gattino siberiano ad altri, bastano 20 secondi al giorno.

Potete arieggiare spesso la casa tenendo le finestre aperte per cambiare l’aria e passare l’aspirapolvere al nostro ritorno a casa dal lavoro.

Esistono in commercio delle sostanze da mettere sul pelo del gatto per neutralizzare la proteina Fel D1 come Allerpet che è un liquido che si mette sul pelo ed è composto da piu’ principi attivi che neutralizzano la proteina allergene.

Un altro rimedio è semplicemente castrare/sterilizzare il gatto, cosa che noi mettiamo nel contratto gia’ di per se, si è visto che con la sterilizzazione la proteina viene prodotta in quantita’ minore.

Ci sono altri rimedi certo, questi mi sembrano i principali, avviso comunque che noi facciamo i test allergici solo a chi ha Prenotato un gatto da noi e non a tutte le persone, da noi è solo una conferma che potete convivere a casa vostra con il cucciolo di gatto siberiano.

 

Buona Giornata

GemmedelNord