· 

Cuccioli nelle nuove case

GemmedelNord
Gabriele

L'argomento di oggi è Cuccioli nelle nuove case, è un argomento gia' trattato lo so ma vale sempre la pena aggiornare il diario perche' se avrai la pazienza di leggere questa pagina potrai capire di piu'.

Questo argomento è diretto a chi ha portato a casa un Cucciolo, un nostro gatto ma anche per le altre persone che stanno per farlo.

Tra poco parlero ' di questo argomento ma, nel frattempo volevo ringraziare le persone che quest'anno hanno adottato un nostro Cucciolo, senza di loro noi non esisteremmo.

 

Allora partiamo...

Una cosa importante da capire per tutti che portando a casa un gatto oppure un cane, non si porta a casa un giocattolo inerte,è un essere vivente che come noi ha degli stati di animo e ha dei sentimenti. Lui prova paura e gioia come noi non c'è nulla di diverso.

 

Gabriele
Gabriele

Quando il Cucciolo ha 3 mesi e viene portato via dall'ambiente dove vive, da fratelli, sorelle, cuginetti, genitori, ed ancora odori spazi,nascondigli giochi ecc ecc, come dicevo, quando viene portato via dall'ambiente dove vive , il Cucciolo subira' uno STRESS notevole, ripeto, subira' uno stress notevole.

Le persone che prendono il gatto dopo qualche ora di permanenza nella nuova casa inizia a chiamarci tutta allarmata,frasi come il gatto non mangia,non beve, è bloccato, si nasconde non gioca ecc ecc , ma dico...lo volete capire che un gattino di 3 mesi portato via dall'ambiente dove vive sara' terrorizzato!

Ed ancora, non è il gatto che volevo non è stato socializzato non è stato svezzato (poverini), sanno tutto loro, e poi cosa fanno oltre che non sentire i consigli....vanno dal veterinario!! Corrono tutti preoccupati e li dopo essere stati dal veterinario ne senti altri di commenti, dipende chi trovano....

Gabriele
Gabriele

La fase successiva sapete quale è?

Che dopo qualche giorno o settimana i nuovi propietari spariscono dalla circolazione non si sentono piu', quasi per magia il gatto non ha piu' problemi... qualcuno voleva andare pure dall'avvocato,per quale motivo...ma dico siete normali, certo la malfidenza è veramente tanta.

 

Quello che posso dire e ridire è che il cambio casa genera stress al gattino e specialmente i primi giorni nella nuova casa ogni nuova uscita accumulera' ancora piu' stress. La cosa giusta secondo me è quella di farlo adattare alla nuova casa e ai nuovi genitori umani, farlo rimanere tranquillo senza persone che urlano e bambini troppo vivaci,perche' questi fattori aumenteranno il tempo di adattamento al nuovo ambiente.

Noi consigliamo di usare gli stessi cibi e lettiera che usavano qui da noi,non perche' abbiamo delle convenzioni con le aziende ed abbiamo sconti, ma perche' secondo il mio modesto parere cercare di eliminare le differenze nella nuova casa è cruciale.

Alcune persone mi dispiace dirlo sono troppo apprensive, trattano il gattino come se fosse loro figlio,per me è esagerato, lui è un gatto e voi siete gli umani intelligenti! Prestate attenzione all'animale ma non esageriamo!

 

Gabriele
Gabriele

Per noi è importante che i nostri cuccioli trovino famiglie come si deve persone intelligenti che possano fare vivere una bella vita ai nostri gatti.Ci piacerebbe che le persone fossero sempre sincere e convinte di prendere un gatto da noi,non ci piacciono le persone che visitano un allevamento oggi e uno domani, noi non abbiamo la possibilita' di ricevere visite da tutti,siamo un piccolo allevamento e cerchiamo di lavorare al meglio.

Abbiamo un progetto gia' avviato ma che richiedera' ancora del tempo ma che cambiera' il nostro modo di fare allevamento.

Buona giornata.  Viva i Gatti!!